Lorenzo Martinelli di Omkafè visita Iter

 

Prima visita in Iter per Lorenzo Martinelli, direttore generale della Omkafè di Arco; un giro nei laboratori per vedere dove nascono prodotti unici, estremamente curati, personalizzati.

“Ho trovato professionalità, organizzazione e cura nella qualità del prodotto. L’ambiente lavorativo è sereno e si rileva subito l’armonia che c’è tra gli operatori e gli utenti. È anche un ambiente dove, inaspettatamente, ho trovato tipologie di lavorazioni  diverse con risultati che non lasciano indifferenti. Questa varietà è di indubbio stimolo anche per aziende come la mia che posso sviluppare nuove idee e perciò nuove possibilità di collaborazione con voi”.

Tutto è nato casualmente.

“Sotto Natale ci siamo ritrovati ad evadere degli ordini, impegnativi nei numeri, che prevedevano delle confezioni particolarmente curate e dettagliate. Una nostra dipendente conosceva un’operatrice di Iter e da lì è nato il primo contatto, che si è trasformato subito in collaborazione. Siamo rimasti davvero soddisfatti dalla cura e della qualità dei risultati.”

Nel futuro della Omkafè c’è anche Iter.

“Sicuramente continuerà la collaborazione sul fronte confezionamento,  ma non solo. L’idea è quella di mantenersi in contatto per valutare nuove proposte legate a stimoli o bisogni che possono manifestarsi durante l’anno.

Conoscendo le tante cose che questa realtà è in grado di proporre è facile che nascano nuove sollecitazioni. Quando ho visto i cuoricini in porcellana, per esempio, ho pensato che si potrebbero realizzare dei chicchi di caffè da mettere come decorazione o dettagli su alcune confezioni.

La conoscenza sicuramente ci permetterà di trovare nuove occasioni di collaborazione.”

Collaborazioni